venerdì 11 ottobre 2013

La maternità non è una malattia

Premetto che la Hunzicher mi piace moltissimo (o forse dovrei dire mi piaceva???)
Ha "lavorato" fino al giorno prima di partorire, poche ore dopo il parto ha fatto un video che la ritraeva serenissima, allegra e bellissima. Probabilmente lunedì sarà già al bancone di Striscia perché, come dice lei, "LA MATERNITA' NON E' UNA MALATTIA".
Quindi tutte le mamme "non famose e facoltose" sono delle cialtrone e lavative perché si assentano dal lavoro qualche mese prima e qualche mese dopo il parto, le vedi camminare faticosamente, quando vai a trovarle in maternità hanno occhiaie, occhi stanchi, camminano a fatica e sono provate e tutt'altro che belle.
Quando tornano a casa poi, comincia sì il bello, ma anche un periodo di grande stanchezza, di problemi e pensieri.
Chissà, forse anche loro (le mamme cialtrone e lavative), se avessero a casa chi fa tutto al posto loro, un lavoro divertente e super remunerato, chi viene a prenderle sotto casa con l'auto per portarle negli studi televisivi per essere coccolate, truccate, pettinate e ben vestite per sedersi per poco tempo per la trasmissione, essere riaccompagnate sotto casa e avere tutto il tempo per riposare, partorire in Cliniche private dove tutti i medici sono intorno per farle soffrire il meno possibile, prima e dopo il parto ed avere magari le parrucchiere/estetiste che vengono a sistemarle in Clinica e, una volta uscite, arrivare a casa e trovare tutto pulito, la roba stirata nei cassetti, la cena pronta, fiori e regali a non finire e, probabilmente, il conto in banca che sale perché le esclusive fotografiche delle nascite rendono moltissimo. Le "tate" che sono a disposizione 24/24 e poi, rilassarsi in beauty farm, i massaggi, una vacanzina perché dopo il parto ci vuole. Potersi portare "al lavoro" bimbi e Tate.
Beh! Forse così, anche le mamme cialtrone e lavative direbbero: "LA MATERNITA' NON E' UNA MALATTIA" e riuscirebbero a fare come lei.

Perdonate il mio sfogo qui, su un blog di cucina, ma sono troppo arrabbiata e volevo condividerlo con voi.

6 commenti:

  1. Un'amica di mia sorella aveva la tata per la notte .. capisci?!
    Io non ho dormito per 9 mesi ed ero peggio di una pazza squilibrata. No, la maternità non è una malattia specie se hai un mucchio di gente ai tuoi piedi che lavora al posto tuo. un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ognuno ha il proprio pensiero e gestisce la vita come meglio ritiene...quello che è certo LA MATERNITA' E' UN DONO MERAVIGLIOSO

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo la maternità non è una malattia, ma per il nostro fisico e la nostra mente, qualsiasi malattia fa un baffo allo stress del parto, poi torni a casa dopo tre giorni e sei li, sola per chè gli altri lavorano, di notte dormi poco, hai punti che non risci a camminare e un bimbo che strilla da accudire, per non parlare poi di tutto quello che ci gira intorno, ma per piacere a ste persone gli farei fare la vita si una persona normale anzi di una mamma normale anzi no di una mamma da sola, e allora poi vediamo se sono li di nuovo a lavorare la settimana dopo,e magari lavorare in fabbrica o in negozio in pedi 8 ore, poi ecco forse ne riparlamo.
    E poi noi mamme normali stiamo a casa non perchè siamo malate, ma perchè abbiamo voglia di goderceli questi bimbi, di stare con loro, la maternità è un diritto non perchè siamo malate, ma perchè i nostri bimbi hanno bisogno di noi, e come dico sempre forse noi ancora più di loro.
    I bimbi hanno bisogno delle mamme non delle tate!! E parla una mamma che dai sei mesi del piccolo ha ripreso a lavorare tempo pieno per necessità, e sono felice di essermelo goduto appieno almeno quei pochi mesi

    RispondiElimina
  4. Non puoi capire quanto condivido il tuo sfogo....ho partorito da due anni e mezzo e inizio a star meglio solo ora....
    Ho fatto una gravidanza bellissima, ma il parto e il post sono stati un incubo....io e mio marito SOLI!
    Mia mamma si è sobbarcata a quasi 70 anni tutto il peso della casa, mio, della bimba....io stavo malissimo, dopo un cesareo non programmato, ma d'urgenza.....mio babbo e i miei suoceri purtroppo non ci sono più...ed è stato un vero incubo vedere mia mamma farsi in quattro e io non riuscivo neanche ad alzarmi....Ora sto meglio, anzi sto benone, ma non sono bei ricordi...se avessi avuto chi si occupava di lavare, stirare, cucinare e se avessi dormito, sarebbe stata tutta un'altra storia!

    RispondiElimina
  5. Condivido tutto quello che hai detto,ogni parola: io ho 2 bimbi piccoli ,il secondo e'nato quando il 1 aveva 20 mesi e non 15 anni ed io e mio marito siamo soli ad accudirli con due lavori a tempo pieno......cara hunziker facciamo cambio una settimana ?

    RispondiElimina
  6. Hai perfettamente ragione , vorrei vederla con casa , bambini ecc. . Probabilmente ha parlato senza collegare bocca e cervello !!!!
    Complimenti il tuo sito e' molto bello .

    RispondiElimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.