domenica 20 dicembre 2015

Cotechino in crosta con purea di lenticchie rosse per un buon auspicio...

Da diversi anni mi riproponevo di preparare il cotechino in crosta ma poi non so perchè alla fine facevo il solito tradizionale, pur se buonissimo, cotechino e lenticchie.
Quest'anno ringraziando il Salumificio La Rocca di Castell'Arquato, in provincia di Piacenza, che mi ha omaggiato di questo buonissimo cotechino, mi sono decisa e devo dire di essere proprio contenta del risultato ed inoltre sapendo come lavorano al Salumificio, sono tranquilla sulla qualità di questo insaccato.
E come tradizione vuole... speriamo sia di buon auspicio per un 2016 migliore per tutti.
A fine pagina potrete trovare qualche notizia sulle lenticchie rosse.

cotechino e lenticchie
 
lenticchie rosse

 

Per 4 persone:
- 1 cotechino di circa 1 kg
- 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
- 1 kg di spinaci (io ho usato spinaci già puliti in busta)
- 1 noce di burro
- sale e pepe
- 1 uovo per spennellare
 
per la purea di lenticchie rosse:
- 500 gr di lenticchie rosse
- carota, sedano e cipolla per il soffritto (io ho utilizzato il mio utilissimo preparato per soffritti congelato)
- olio e.v.o.
 
Cuocere - anche il giorno prima - il cotechino in abbondante acqua per circa 2 o 3 ore in base al peso (meglio comunque chiedere consiglio al venditore).
Mezz'ora prima del temine della cottura, con uno stuzzicadenti fare dei buchini nel cotechino in modo che esca il grasso.
A cottura ultimata togliere subito la pelle (a caldo viene via molto meglio) e lasciarlo raffreddare.
Fare lessare in abbondante acqua gli spinaci per almeno 20 minuti dal bollore dopodichè colarli e strizzarli bene per eliminare più acqua possibile.
In una larga padella fare sciogliere una grossa noce di burro e versare gli spinaci.
Salare, pepare e cuocere gli spinaci a fuoco medio circa 20/30 minuti, mescolando spesso, finchè non risulteranno ben asciutti e facendo attenzione che non si attacchino al fondo.
A cottura ultimata lasciare intiepidire.
Preriscaldare il forno a 180° e, nel frattempo, stendere su un tavolo almeno 40 cm di cartaforno e nel centro adagiarvi gli spinaci allargandoli a formare un quadrato.
Posizionare sul quadrato il cotechino e, aiutandosi con la cartaforno, fare rotolare il cotechino sugli spinaci premendo bene per farli aderire in modo uniforme.
Il risultato finale deve essere come in fotografia.
 
cotechino
 
Ora stendere sul tavolo la pasta sfoglia e sul bordo appoggiare il cotechino con spinaci.
Fare aderire bene la pasta sfoglia avvolgendola attorno al cotechino e chiudere i due finali proprio come si fa con i pacchi regalo.
Premere leggermente sulla chiusura per evitare che si apra durante la cottura.
Sbattere l'uovo in una ciotola e utilizzarlo per spennellare il rotolo.
 

Posizionare la cartaforno in una teglia per plum-cake, oppure va bene anche la piastra del forno, ed adagiarvi il cotechino.
Lasciare in forno per circa 30 minuti o finchè la pasta sfoglia non risulterà ben dorata.
 
cotechino e lenticchie
  
Mentre il cotechino è in forno, preparare la purea di lenticchie rosse.
La particolarità di queste lenticchie rosse è che non necessitano di essere messe in ammollo, cuociono in mezz'ora e sono saporite.
 
lenticchie
 
Risciacquare velocemente le lenticchie rosse sotto l'acqua corrente.
Preparare un trito con carota, sedano e cipolla per il soffritto (io ho utilizzato due dosi del mio utilissimo e pratico preparato per soffritti congelato).
In una casseruola fare soffriggere il trito in olio extra vergine di oliva quindi aggiungere inizialmente circa 1 litro di acqua fredda o appena tiepida e subito le lenticchie, regolare di sale e mescolare.
Lasciare sobbollire per circa 20 minuti controllando spesso che non si asciughino troppo ed eventualmente aggiungere altra acqua.
A questo punto le lenticchie rosse cominceranno a sfaldarsi da sole quindi mescolare energicamente per ottenere una purea omogenea.
Tagliare a fette abbastanza alte il cotechino - facendo molta attenzione a non sbriciolare la crosta in sfoglia - e posizionare in un piatto circa due fette a persona e accanto due mestoli di purea di lenticchie rosse.
Servire ben caldo.
 
CARATTERISTICHE E PROPRIETA' DELLE LENTICCHIE ROSSE
La lenticchia rossa, conosciuta anche col nome di lenticchia egiziana, è molto diffusa in Medio Oriente dove normalmente viene venduta senza pelle (decorticata).
Questo legume è molto povero di grassi e i pochi in esso contenuti sono chiamati ”grassi buoni“, conosciuti come Omega 3 in possesso di proprietà antiossidanti ed in grado quindi di apportare benefici al nostro organismo.
Le lenticchie rosse sono prive di colesterolo e per questo motivo sono un alimento consigliato nella dieta dei bambini; hanno la particolarità di cuocere in breve tempo e non richiedono, diversamente da altri legumi, il periodo di ammollo prima di essere cotte.
In ultimo hanno la proprietà, grazie all’assenza della pellicina che le ricopre, di essere molto digeribili e non causano fastidiose fermentazioni.
 
(Testo tratto da: www.mr-loto.it/alimentazione)
 

4 commenti:

  1. Ma che profumo invitante...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dovresti sentire il gusto... Ciao cara Simo, tantissimi auguri di buone feste.
      Lorena

      Elimina
  2. Che deliziosa ricetta e bellissima anche nell'aspetto :-) con questa conquisto definitivamente mio marito :-P scherzo,complimenti e se non ci risentiamo auguro a te e famiglia delle serene feste <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aha ahahhah ma dai... Comunque se gli piace il cotechino, provalo assolutamente in questa versione.
      Un grosso abbraccio e augurissimi anche a voi. Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...