venerdì 20 maggio 2016

Pane con farina d'orzo e semi di zucca. Impastare e pescare: i miei momenti antistress...

Ho aspettato che tornasse il sole per pubblicare questa ricetta.
L'avevo preparata dieci giorni fa quando sembrava iniziata la bella stagione e questa fotografia sa proprio di estate, di verdi campi con spighe, fiordalisi e fiori di camomilla e non potevo certo pubblicarla nei giorni scorsi che invece c'era un tempo da lupi e il riscaldamento di casa ancora acceso.
Da quando ho imparato a fare il pane fatto in casa sono diventata una macchina da guerra... Non vedo l'ora che finisca per farne uno nuovo con nuove farine e nuovi semini e quando vedo che ne rimane l'ultima metà, faccio apposta un piatto che richieda la "scarpetta" così lo si finisce e il giorno dopo posso mettermi nuovamente all'opera.
I miei pani sono tutti di veloce preparazione e, come dico io, da quando lo penso a quando è pronto passano in tutto tre ore... E con che risultati! Fantastico no?
 
pane fatto in casa
 
Se penso che una volta in casa mia esisteva solo farina bianca 00... Non ne conoscevo altre oltre alla farina gialla e taragna per la polenta.
Oggi invece ho nella dispensa un ripiano solo per le diverse farine e sono sempre alla ricerca di molini antichi che ne producano di eccellenti per ottenere risultati sempre migliori.
Il tempo che dedico a fare il pane, per me è un momento di rilassamento, di antistress e di pace con il mondo. Solo un'altra cosa mi fa sentire così: andare a pescare...

pane veloce fatto in casa

 
Per circa 800 gr di pane (2 pagnotte):                                                         
- 500 gr di farina così suddivisa:
  • 200 gr di farina 0
  • 300 gr di farina d'orzo
- 12 gr di lievito di birra fresco (circa mezzo cubetto)
- 380 ml di acqua tiepida (io ho utilizzato acqua naturale in bottiglia perchè rimane più leggera)
- 4 pugni di semi di zucca
- 2 cucchiaini di zucchero (oppure miele)
- 1 cucchiaino e mezzo di sale
- 1 cucchiaio di olio e.v.o.
 
Mettere il lievito insieme allo zucchero (o al miele) in mezzo bicchiere di acqua tiepida prelevata dai 380 ml.
Mescolare e lasciare riposare cinque minuti.
Nel frattempo in una capiente ciotola mettere le farine setacciate, i semi di zucca e il sale.
Mescolare con un cucchiaio di legno quindi nel centro creare un solco e versarvi il lievito sciolto, la restante acqua e l'olio extra vergine di oliva.
 
 
Mescolare molto bene fino ad ottenere un composto uniforme, molle ed appiccicoso.
Spolverizzare la superficie dell'impasto con della farina e con il cucchiaio o con le mani cercare di formare una palla.
Coprire con un canovaccio di cotone inumidito e lasciare lievitare per due ore in un luogo tiepido e al riparo da correnti d'aria.
Trascorso il tempo necessario alla lievitazione, riprendere l'impasto che sarà raddoppiato di volume.
 
pane fatto in casa veloce
 
Aiutandosi con una spatola, farlo scivolare su un piano infarinato.
Tagliare a metà l'impasto (volendo è possibile lasciarlo intero per ottenere una grossa pagnotta), distanziare i due pezzi e cospargerli di farina quindi dare la forma desiderata lavorandoli un attimo con le mani e, volendo, inserire degli altri semi di zucca sulla superficie.
Trasferire le pagnotte su una placca da forno foderata con cartaforno infarinata e lasciare lievitare ancora 30 minuti.
 
pane fatto in casa in tre ore
 
Nel frattempo preriscaldare il forno a 220° statico avendo cura di mettere nella parte bassa un contenitore con circa 1 litro di acqua per creare il giusto apporto di umidità.
Prima di infornare il pane praticare sulla superficie dei tagli (a vostra fantasia) abbastanza profondi.
Infornare e cuocere 20 minuti a 220° e 10 minuti abbassando a 200° (per un totale di 30 minuti).
Qualora l'impasto sia stato lasciato intero, la cottura sarà di circa 40 minuti.
Aspettare che il pane si sia raffreddato prima di tagliarlo a fette.
Lasciato intero, in un luogo asciutto e avvolto in un canovaccio dura anche cinque giorni senza indurirsi.
Volendo è possibile tagliarlo a fette e metterlo in congelatore. 
 
Con questo pane partecipo alla raccolta di Panissimo ideata da Sandra e Barbara questo mese ospitata da Consuelo
 
http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2016/05/panissimo-41-pane-arrotolato-agli-aromi.html
 

16 commenti:

  1. Dove c'è pane c'è casa e profumo di belle persone. Che dire? E' meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che belle parole, grazie Gufetta. Un abbraccio e buon w.e., Lorena

      Elimina
  2. sei bravissima, mi sono incantata a guadare le foto !buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, che gentile. Sono contenta ti siano piaciute.
      Auguro anche a te un buon fine settimana, Lorena

      Elimina
  3. Adoro mettere le mani in pasta...se poi i risultati sono questi è amore a prima vista!
    Complimenti Lorena, hai creato un pane che è una vera poesia!
    Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice week-end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara che sei Laura, grazie davvero. Detto da te che sei un'esperta... vale doppio.
      Un abbraccio anche a te, Lorena

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ciao Simo, e con una bella spalmata di Nutella no?
      Un abbraccio e felice w.e., Lorena

      Elimina
  5. Ma che bellissimo lievitato O_O Lore, diventi ogni giorno più bravaaaa :-) sarebbe fantastico se tu lo inserissi nella raccolta di Panissimo che questo mese è ospitata dal mio blog :-)
    Ti lascio il link e ti aspetto :-) Buon we <3
    http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2016/05/panissimo-41-pane-arrotolato-agli-aromi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non sai che bellissimo regalo che mi hai fatto..grazie Lore e felice domenica <3<3<3

      Elimina
  6. Sì impastare è un vero antistress.
    I tuoi pani sono sempre meravigliosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo in tante a pensarla così... Grazie per i complimenti e buona settimana.
      Lorena

      Elimina
  7. Wow...sul tuo blog ci sono delle ricette lievitate da svenimento! Questo pane non è da meno: adoriamo sia le farine che il procedimento che hai usato! Fantastico davvero! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Benny&Bula che gentili. I miei pani sono sempre "pani veloci", non amo quelli da curare per 12 ore e più eppure vi assicuro che sono fantastici. Le farine cerco di prenderle in molini particolari che macinano a pietra.
      Mi fa piacere siate passate a trovarmi, un grosso abbraccio da Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.