Translate

venerdì 1 febbraio 2013

Il dado, o concentrato di carne, genuino me lo faccio io a casa

Qualche anno fa, in una domenica fredda e piovosa, io e mio marito eravamo a pranzo a casa di un mio collega invitati per mangiare polenta e cinghiale da lui stesso cacciato.
Un bel fuocherello acceso, una buona bottiglia di vino rosso piacentino, tante chiacchiere e risate.
Parlando di cucina e ricette varie con sua moglie, mi ha raccontato che si preparava da sola il dado di carne. Data la sua fama di brava cuoca, mi sono fatta dare la ricetta.
Da allora ho preso anch'io l'abitudine di prepararmelo e devo dire di trovarmi molto bene, facilissimo da fare, sicuramente genuino e si conserva per parecchio tempo.
Io sinceramente preferisco farlo due volte all'anno in modo di avere sempre un prodotto abbastanza recente. Calcolate che con le dosi che trovate in questa ricetta ho ottenuto quattro vasetti di medie dimensioni che conservo in una cantina molto fresca, anche in estate, mentre tengo in frigorifero il vasetto aperto che sto utilizzo.
Se non disponete di cantina adeguata, conservatelo in frigorifero.
La moglie del mio collega prepara il doppio della dose che ho indicato e questi vasetti arriva a conservarli fino a due anni in quanto è la quantità di sale a mantenere il preparato integro ma  io consiglio di  fare una dose inferiore da consumare in tempi più brevi. E' bene non rischiare con le conserve.
Questo preparato conferisce sapidità ma non sostituisce il condimento quindi, quando lo utilizzerete nelle vostre ricette, dovrete aggiungere l'olio o il burro secondo necessità.
Un cucchiaio scarso di questo preparato equivale ad un dado industriale venduto nei negozi.
 
concentrato di carne fatto in casa
 
concentrato di carne fatto in casa

Indispensabile preparare delle etichette da attaccare sui vasetti con la data di preparazione.

 


Nel caso vogliate aumentare la dose di prodotto finito basta raddoppiare tutti gli ingredienti
500 gr di polpa magra di manzo o vitello
500 gr di sedano (peso effettivo a prodotto pulito)
500 gr di carote (peso effettivo a prodotto pulito)
300 gr di cipolle (peso effettivo a prodotto pulito)
600 gr di sale grosso

Lavare bene le verdure, tagliarle a pezzi e lasciarle sgocciolare una decina di minuti.
 
concentrato di carne fatto in casa
 
In una alta e capiente casseruola mettere sul fondo tutte le verdure tagliate, sopra posizionare il pezzo di carne intero e ricoprire con il sale grosso.
IMPORTANTISSIMO: non aggiungere né acqua né olio. Nulla.
Cuocere a fuoco basso, con il coperchio chiuso, per 2 ore. A metà cottura girare il pezzo di carne.
 
concentrato di carne fatto in casa

A cottura ultimata mettere la carne su un tagliere e tagliarla a piccoli pezzi. Questà andrà poi macinata finemente insieme alle verdure e all'eventuale acqua di cottura rimasta fino ad ottenere un composto omogeneo.
Mettere il macinato in una ciotola e mischiare bene.
Preparare dei vasetti ben puliti con i coperchi in perfette condizioni, non è necessario sterilizzarli, e riempirli con il composto.
Aspettare che si raffreddino prima di chiuderli.

Leggere attentamente le indicazioni iniziali di questo post.
 

4 commenti:

  1. Non ho mai fatto il dado in casa anche perchè non lo utilizzo mai..però questa ricetta è davvero ingegnosa ed interessante che mi hai fatto venir voglia di provare! Bravissima tu e la tua amica che ti ha passato gentilmente la ricetta ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Consuelo, fai bene a non utilizzare il dado industriale, ma se lo fai tu sapendo cosa hai usato per prepararlo risulta un affidabile alleato in cucina in moltissime preparazioni.
      Un caro saluto, Lorena

      Elimina
  2. Io lo faccio solo con le verdure: è un alleato insuperabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d,accordo con te, io lo utilizzo quasi ovunque tranne quando cucino il pesce. Una buona serata, Lorena

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...