Translate

mercoledì 28 gennaio 2015

Tagliolini saraceni con funghi porcini e cavolo nero

Sarà per il breve tempo che ho vissuto in Africa, sarà per il mio grande amore per la Toscana e le sue campagne, che amo circondarmi di questi colori caldi.
La mia casa, i miei abiti, il mio blog... tutto richiama i colori bruni, beige e ocra della terra del Kenya e delle coltivazioni di cereali in estate in Toscana e delle zolle scure in autunno.
Anche sulla mia tavola i colori che preferisco sono questi. I colori di una cucina rustica, semplice e genuina proprio come la ricetta che vi voglio proporre oggi con prodotti tipicamente toscani: il cavolo nero (anche detto cavolo toscano) e i funghi porcini del Monte Amiata.




La scorsa settimana, in un negozio, ho acquistato questi fantastici tagliolini saraceni freschi e cercavo un condimento adatto ad una pasta così grezza. Devo dire che con questo sugo ai funghi porcini e cavolo nero è perfetta.




Per 4 persone:
- per la quantità di pasta regolarsi in base alle proprie abitudini
   (io ho utilizzato 400 gr di tagliolini saraceni)
- 300 gr di funghi porcini (freschi o congelati a seconda del periodo) 
- 400 gr di cavolo nero
- 3 spicchi di aglio
- olio e.v.o.
- burro
- sale e pepe
- ricotta stagionata da grattugiare

Togliere la costa dura centrale del cavolo nero (come indicato nel mio video a fondo pagina) dopodiché lavare accuratamente le foglie e tagliarle a pezzi.

come pulire il cavolo nero

In una larga padella fare soffriggere due spicchi di aglio in olio extra vergine di oliva quindi aggiungere il cavolo nero, un bicchiere di acqua e salare.
Mescolare e lasciare cuocere circa 30 minuti a fuoco basso, aggiungendo poca acqua per volta se serve, fino a quando le foglie saranno morbide e l'acqua completamente asciugata.
Eliminare gli spicchi di aglio.
In un'altra larga padella fare soffriggere 1 spicchio di aglio in un pezzetto di burro quindi aggiungere i funghi porcini tagliati a tocchetti, salare e fare cuocere circa 20 minuti.
Eliminare lo spicchio di aglio.


A questo punto versare il cavolo nero nella padella dei funghi, dare una leggera macinata di pepe e lasciare insaporire ancora cinque minuti a fuoco medio.
Nel frattempo cuocere i tagliolini saraceni, scolarli al dente e fargli finire la cottura nella padella con i funghi e il cavolo nero.


Servire ben caldi con una spolverata di ricotta stagionata grattugiata.

CARATTERISTICHE DEL CAVOLO NERO
È una varietà di cavolo, detto anche "Cavolo nero di Toscana" o "Cavolo a penna". 
Il cavolo nero è una verdura invernale dalle molteplici proprietà: prevenzione di numerose forme tumorali, dell’ulcera gastrica e delle coliti ulcerose, inoltre è poco calorico.
Questo cavolo, tipico della cucina toscana, ha la foglia lunga di colore verde intenso con riflessi quasi blu mentre la costola è più chiara. La superficie della foglia è piena di bolle. L'odore è acidulo.
È un ingrediente fondamentale della cucina toscana e della famosa "ribollita" una minestra di fagioli con pane raffermo e verdure varie. 
(Tratto da: www.alimentipedia.it)


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...