sabato 14 marzo 2015

Tortino di alici, pomodorini e pinoli. Un piatto che vuole anticipare la bella stagione

Questo piatto, che mi piace tantissimo, in passato lo mangiavo solo quando lo preparava mia mamma.
Poi, circa due anni fa, io e mio marito eravamo in vacanza all'Isola d'Elba con gli amici Sergio e Cherì e passando da una pescheria ho visto un pescato di alici che sembravano ancora vive tanto erano brillanti... non ho resistito e le ho comperate per fare il tortino la sera stessa.
Ricordo che abbiamo passato il pomeriggio in giardino a pulirle (anzi, ho schiavizzato mio marito e Sergio e le hanno pulite quasi tutte loro. Io sono arrivata a lavoro quasi finito mentre Cherì in casa si allisciava i capelli).
Saranno state circa tre chili, non finivamo più!  Però la fatica è stata ricompensata con un buon risultato e una considerevole dose.
Da allora mi è capitato spesso di farlo anche se la parte più noiosa, e sporca, è dover pulire il pesce.
Ma non spaventatevi! E' molto facile.
Eccovi la ricetta e qualche informazione su questo piccolo ma grande pesce.


Le alici (o acciughe) sono pesci molto diffusi in tutto il mar Mediterraneo, ma se ne trovano abbondantemente anche nel Baltico e nell’Oceano Atlantico.
Appartengono alla categoria del pesce azzurro che si caratterizza per le sue preziose proprietà nutrizionali, benefiche per la salute dell’uomo.
L'aspetto nutritivo più importante è legato alla grande presenza di acidi grassi, il classico Omega 3, fondamentale per la protezione del cuore e delle arterie, riesce anche a fluidificare il sangue e a combattere la presenza del colesterolo.
Presenti nelle alici anche calcio, proteine, fosforo, selenio, ferro e fibre.

tortino di alici pomodorini pinoli

 
Per 4 persone:
- 1 kg di alici freschissime
- 10 pomodorini
- 120 gr circa di pangrattato
- 1 cucchiaio di pinoli
- prezzemolo
- sale e pepe
- olio e.v.o.

Per pulire le alici ci sono varie tecniche, io mi trovo bene con questa:
tenere il pesce per la testa e, partendo dalla gola, fare scorrere il pollice nella pancia per togliere le interiora.
Sfilare la spina dorsale e con una leggera pressione togliere la testa.

pulire le acciughe

Pulirle tutte dopodichè risciacquarle sotto l'acqua corrente, tamponarle con carta da cucina per asciugarle e disporle aperte su un piatto.
(Per eliminare l'odore di pesce dalle mani, lavarle con il sapone dei piatti poi bagnarle con aceto bianco e strofinarle).
 
alici acciughe
 
Lavare e tagliare i pomodorini a fette quindi metterli in un colino a fori larghi, scuoterli per eliminare i semini e lasciarli sgocciolare dalla loro acqua.
In una ciotola mettere il pangrattato, i pinoli, sale, pepe e il prezzemolo tritato. Mescolare bene.
 
 
Preriscaldare il forno a 180° e nel frattempo:
1- oliare il fondo di una pirofila rettangolare o quadrata quindi disporre le alici una accanto all'altra e ricoprirle con un leggero strato di pangrattato e un filo di olio extra vergine di oliva
2- fare un altro strato di alici disposte una accanto all'altra
3- ricoprirle con un altro leggero strato di pangrattato e sopra disporre i pomodorini e irrorare con olio extra vergine di oliva.
 
 
Mettere la teglia in forno e lasciare cuocere fino a quando la parte superiore non risulterà dorata (all'incirca 20 minuti).
Servire molto caldo.
 
Per accompagnare al meglio questo ottimo tortino di alici, non potevo scegliere vino migliore.
Questo ottimo Pinot grigio Petramontis, prodotto in Trentino dall'Azienda vitivinicola Villa Corniole, servito bello fresco è perfetto con secondi piatti di pesce e gratinati.
 
pinot grigio villa corniole
 

4 commenti:

  1. E' vero...pulire il pesce è la parte più noiosa...ma se il risultato poi è questo meraviglioso tortino, lo si fa più volentieri :D
    Piacere di conocerti...Raffa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere mio e grazie per essere passata sul mio blog Raffaella.
      Hai ragione, il risultato poi fa dimenticare la parte più noiosa!...
      A presto, Lorena

      Elimina
  2. Questa ricetta è una poesia..profuma di estate e sapori genuini.
    Devo imparare a consumare di più questo pesce e la prossima volta lo proverò indubbiamente come suggerisci tu ^_*
    Buon we cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consu, ho parlato troppo presto... Altro che bella stagione, oggi c'è un vento talmente freddo... Da polenta altroché!
      Da te poi il pesce lo trovi proprio appena uscito dal mare!
      A presto e buona domenica, Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...