Translate

martedì 17 novembre 2015

Polenta taragna con verza, castagne e gota di Grigio del Casentino croccante

Un pranzo sulla mia tavola assolutamente in sintonia con il periodo, originariamente considerato di cucina povera di chi viveva in campagna ma che io ritengo sia oggi, accompagnato ad un ottimo vino rosso, un piatto prelibato che certo non passa inosservato.
Un piatto che personalmente richiama il pensiero ad un caldo focolare e all'amore della propria famiglia stretta in armonia attorno ad un tavolo... Ora più che mai è ciò che maggiormente desidero.

briciole di sapori

Per chi non lo sapesse, vorrei spiegare cos'è la gota o guanciale di Grigio del Casentino.
E' un ottimo salume toscano, morbido e ricco di profumi.
È ottenuto dalla lavorazione artigianale di suini (il maiale Grigio, incrocio tra Cinta Senese e Large White) che vivono bradi nel bosco nutrendosi di ghiande, bacche e castagne.
Parte del Casentino rientra nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed è una bellissima zona con un paesaggio che varia dalle grandi foreste di montagna alle zone pianeggianti e collinari del fondovalle ed è una delle quattro vallate della provincia di Arezzo.
 
verze

 vino merlot villa corniole


Per 4 persone:
- 800 gr di verza
- 25 castagne lessate
- 20 fette di gota di Grigio del Casentino
- 1 cipolla piccola
- sale e pepe
- olio evo

per la polenta:
- 350 gr di polenta taragna (io ho utilizzato quella rapida)
- 60 gr di burro
- sale
 
Lessare le castagne per circa 40 minuti e, ancora calde, spelarle e togliere la pellicina che le ricopre. Lasciarle intiepidire quindi tagliarle grossolanamente.
Eliminare le foglie esterne più dure della verza e togliere il torsolo interno quindi affettarla abbastanza sottilmente, lavarla e scolarla.

piatti autunnali

In una larga padella fare soffriggere in olio extra vergine di oliva la cipolla finemente tagliata quindi aggiungere la verza.
Regolare di sale, mescolare e lasciare cuocere per circa 30/40 minuti o fino a quando risulterà morbida ma non molle.
Nel frattempo preparare la polenta taragna (quella rapita si prepara in 10 minuti) che dovrà risultare abbastanza morbida.
Appena pronta la polenta, in un'altra larga padella senza olio fare dorare le fette di gota di Grigio del Casentino, rigirandole da entrambe le parti, facendo attenzione a non bruciarle.

salumi toscani

Una volta cotte le verze aggiungere le castagne a pezzi nella padella, dare una macinata di pepe, mescolare e lasciare insaporire un minuto.
In una fondina, o meglio ancora in una terrina di terracotta, mettere la polenta taragna e con un cucchiaio creare nel centro un solco nel quale mettere la verza.
Infine, sopra alla verza, le fette di gota di Grigio del Casentino croccanti.
Servire ben calda.

Questo piatto, a me particolarmente caro, l'ho ben accompagnato ad un Merlot Petramontis prodotto nella bella terra Trentina dall'Azienda vitivinicola Villa Corniole.

8 commenti:

  1. Che belle parole e che bella la ricetta. Fa davvero pensare ai piatti fumanti di casa di campagna. La seguo sempre e le faccio i complimenti. Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che carina, grazie Barbara. Mi fa molto piacere.
      Quindi, a presto...
      Buona serata, Lorena

      Elimina
  2. Risposte
    1. Assolutamente si! Un piatto da mangiare a mezzogiorno...
      Buona serata, Lorena

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie, peccato sia finito... Buona serata, Lorena

      Elimina
  4. Un piatto che fa subito casa, calore e famiglia .. e deve essere anche molto saporito.
    Felice giornata Lorena.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente così Marina. Un piatto saporito e delicato al tempo stesso...
      Un abbraccio e felice giornata anche a te, Lorena

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...