giovedì 7 gennaio 2016

Pane rustico alle tre farine con semi di girasole. Fragrante e profumato sul tuo tavolo in poco più di tre ore...

"Il pane dell’uomo antico
non aveva sicuramente nulla in comune con quello dell’uomo di oggi, 
ma da quel momento è iniziato il suo cammino"...

Con questo pane, invece, è cominciato il mio cammino verso questa nuova esperienza in cucina.
Era da molto tempo che desideravo provare a fare il pane fatto in casa e quest'estate ho addirittura fatto un bel corso a tema panificazione da Eataly ma devo dire di essermi demoralizzata e demotivata nell'apprendere la laboriosità e i tempi per preparare un buon pane fatto in casa.
Non parliamo poi del famoso lievito madre... da rinfrescare, curare e riverire. No no, non fa per me mi sono detta.
Poi, poco prima di Natale, sono stata gentilmente invitata a trascorrere un fine settimana con mio marito da quella che oramai è diventata un'amica: Barbara, proprietaria del Cucutì, un magnifico B&B sulle colline Piacentine (se avete piacere potete vedere il servizio che ho fatto da lei ad ottobre).
Attenta padrona di casa e bravissima nella preparazione dei dolci per la colazione e del pane che offre insieme ai magnifici salumi della zona collinare nell'ora dell'aperitivo.
Facendole i complimenti per la bontà del suo pane rustico, le ho chiesto la ricetta e mi sono stupita nell'apprendere la facilità e la velocità di preparazione e, soprattutto, senza bisogno si usare il lievito madre e senza l'uso della planetaria (che io non ho).
Quindi... bontà + facilità + velocità (pronto in poco più di tre ore) = questo è il pane che fa per me. 
Ed ora, eccolo qui anche sulla mia tavola. Fragrante, profumato e leggero. 
Si dice che la fretta è nemica delle lievitazioni... non in questo caso.

pane facile fatto in casa 
 
Devo dire di avere provato una strana emozione nel prepararlo e nel sentirne il profumo per casa.
Forse perché non si tratta di un qualsiasi cibo ma dell'alimento base che accomuna - pur con diverse modalità di preparazione - tutte le popolazioni e che si perde nella notte dei tempi. 

pane facile fatto in casa
 
Per circa 800 gr di pane (2 pagnotte):                                                         
- 500 gr di farina così suddivisa:
  • 150 gr di farina 0
  • 150 gr di farina integrale per pane nero
  • 200 gr di farina di grano tenero macinata a pietra
- 12 gr di lievito di birra fresco (circa mezzo cubetto)
- 380 ml di acqua tiepida (io ho utilizzato acqua naturale in bottiglia perchè rimane più leggera)
- 4 pugni di semi di girasole
- 2 cucchiaini di zucchero (oppure miele)
- 1 cucchiaino e mezzo di sale
- 1 cucchiaio di olio e.v.o.
 
Mettere il lievito insieme allo zucchero (o al miele) in mezzo bicchiere di acqua tiepida prelevata dai 380 ml.
Mescolare e lasciare riposare cinque minuti.
Nel frattempo in una capiente ciotola mettere le tre farine setacciate, i semi di girasole e il sale.
Mescolare con un cucchiaio di legno quindi nel centro creare un solco e versarvi il lievito sciolto, la restante acqua e l'olio extra vergine di oliva.
 
impasto veloce del pane fatto in casa
 
Mescolare ancora fino ad ottenere un composto uniforme, molle ed appiccicoso.
Spolverizzare la superficie dell'impasto con della farina, infarinarsi le mani e cercare di formare una palla.
 
pane facile e veloce fatto in casa
 
Coprire con un canovaccio di cotone inumidito e lasciare lievitare per due ore in un luogo tiepido e al riparo da correnti d'aria.
Trascorso il tempo necessario alla lievitazione, riprendere l'impasto che sarà raddoppiato di volume.
Aiutandosi con una spatola, farlo scivolare su un piano infarinato.
Tagliare a metà l'impasto (volendo è possibile lasciarlo intero per ottenere una grossa pagnotta), distanziare i due pezzi e cospargerli di farina quindi dare la forma desiderata lavorandoli un attimo con le mani.
Trasferire le pagnotte su una placca da forno foderata con cartaforno infarinata e lasciare lievitare ancora 30 minuti. 

pane veloce fatto in casa
 
Nel frattempo preriscaldare il forno a 220° statico avendo cura di mettere nella parte bassa un contenitore con circa 1 litro di acqua per creare il giusto apporto di umidità.
Prima di infornare il pane praticare sulla superficie dei tagli abbastanza profondi (a spina di pesce).
Infornare e cuocere 20 minuti a 220° e 10 minuti abbassando a 200° (per un totale di 30 minuti).
Qualora l'impasto sia stato lasciato intero, la cottura sarà di circa 40 minuti.
Aspettare che il pane si sia raffreddato prima di tagliarlo a fette.
Lasciato intero, in un luogo asciutto e avvolto in un canovaccio, dura anche cinque giorni senza indurirsi.
Volendo è possibile tagliarlo a fette e metterlo in congelatore.

4 commenti:

  1. Mi ha fatto venire voglia di provare. Anch'io finora non l'ho mai fatto perchè ho letto alcune ricette che vanno avanti con lievitazioni per decine di ore e neanche io ho simpatia per questo lievito madre che penso sia più una moda che altro.
    Grazie proverò. Eugenio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente lo penso anch'io. Proprio al corso che ho citato ho assaggiato il pane fatto con lievito madre e devo dire di non aver notato alcuna differenza rispetto al mio pane.
      Comunque mi faccia sapere, se lo prepara, come le viene.
      Buona serata, Lorena

      Elimina
  2. Quanto amore in questo pane e chissà che sublime profumo..mi hai letteralmente conquistata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, detto da un'esperta panificatrice come te è un complimento doppio! Si, sono proprio contenta del risultato.
      Baci, Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di Sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...