Tramezzini integrali con robiola alle erbe e fiori primaverili

Sento molto la primavera, proprio come le piante che cominciano a svegliarsi dal torpore invernale e sentono scorrere sotto alla corteccia la fresca clorofilla che rimette in circolo la vita.
Dentro di me sento una grande energia e voglia di fare tanto che a volte mi sento persino vibrare nel petto e ho come l'impressione che tutto sia possibile. Sento l'esigenza di fare talmente tante cose che non riesco mai a decidere cosa fare per prima perché tutte chiedono la priorità e questo un po' mi confonde...
Ricordo che quando ero una ragazzina e con l'arrivo della primavera provavo questa specie di frenesia, mi chiedevo con rammarico se poi con il passare degli anni avrei perso questa caratteristica.
E invece no! Fortunatamente è rimasto tutto come allora, ovviamente con diversi obiettivi, desideri e priorità ma sempre con tanta voglia di vita.
E proprio per rendere omaggio a questa meravigliosa stagione, ho preparato questi originalissimi tramezzini integrali che, ad essere sinceri, mi piangeva l'anima mangiarli tanto erano bellini. Ma una volta trovato il coraggio, sono stati spazzolati via in un attimo.
Ottimi come stuzzichini da accompagnare con l'aperitivo o serviti come antipasto. Magari al prossimo pranzo di Pasqua...
Per procurarvi i fiori commestibili, se abitate in campagna in punti non inquinati, senza strade nelle vicinanze e dove i campi non vengono disinfestati, potete raccoglierli voi stessi altrimenti sempre più supermercati vendono le vaschette di insalate miste a fiori oppure delle piccole vaschette di soli fiori. Anche su internet si possono trovare.

ricette con le viole

fiori edibili

finger food

ricette con i fiori

Preparazione facilissima
Per 4 persone:
- 2 fette di pancarré integrale
- 100 gr di robiola
- una manciata di rucola giovane
- sale e pepe
- olio e.v.o.

Tagliare a metà in diagonale le fette di pancarré, grigliarle da entrambi i lati e lasciarle raffreddare.

finger food

Nel frattempo lavare la rucola e scolarla, mettere a bagno le violette in acqua fredda e smuoverle delicatamente con le mani quindi appoggiarle su carta assorbente e staccare tutti i gambi.

fiori commestibili

Tritare grossolanamente la rucola dopodiché metterla in una ciotola con la robiola, un pizzico di sale, una leggera macinata di pepe e un goccio di olio extra vergine di oliva.
Amalgamare bene.


Spalmare il composto sui tramezzini e sistemare in modo armonico le violette.

5 commenti

  1. Sono senza parole. Sembra un quadro tanto sono belli.
    Hai ragione a non volerli mangiare, è un vero peccato. Proverò dal mio fruttivendolo a vedere se ha i fiori, non ci ho mai fatto caso. Se li ha assolutamente voglio stupire sabato sera i miei genitori a cena.
    Grazie per tutte queste belle cose che proponi. Buona pasqua da Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, grazie per i complimenti. Spero proprio che tu li possa trovare per stupire i tuoi ospiti a cena. E se li trovi, aspetto si sapere com’è andata...
      Buona Pasqua anche a te. Lorena

      Elimina
  2. Dearest Lorena,
    This is such a feast for the eye as well and it will taste delicious.
    Excellent photos.
    Happy Easter to you and yours!
    Hugs,
    Mariette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara Mariette, anche a me piace molto questa ricetta. Pensa che non volevo mangiarli per non sciuparli...
      Auguro anche a voi buona Pasqua.
      Abbracci, Lorena

      Elimina

Professional Blog Designs by pipdig