Fermatovaglioli di rametti con viticci

Buongiorno a tutti, com’è andata la Pasqua? Avete festeggiato in casa con parenti e amici o siete tra i fortunati che hanno fatto il week end lungo accompagnati da bellissime giornate?
Io avrei dovuto essere in montagna dai miei zii e invece, per diverse ragioni, sono rimasta a casa ma tutto sommato è andata bene anche così almeno ho avuto tempo di sistemarmi alcune cose.
Ho avuto anche modo nei giorni scorsi di preparare una tavola, senza alcun richiamo alle festività pasquali, elegante ma semplice, come piace a me.
In questo caso, non sapevo come fermare i tovaglioli e non volevo usare i soliti nastrini oppure i fermatovaglioli acquistati ma volevo qualcosa di naturale e volevo farli io.
Ecco allora che ho pensato di andare “nella mia dispensa di idee”... La campagna!
Casa mia è circondata da aperta campagna e in particolare c’è un campo che io ritengo il mio scrigno segreto dove trovare sempre materiale per le mie tavole oppure per i set fotografici per le mie ricette. In estate ci sono molti fiori e rami rampicanti che si riempiono di bellissime foglie bordeaux mentre nelle altre stagioni trovo bacche, erbe con steli sottili e lunghi con punte pennate e i rampicanti che, perse le foglie bordeaux, formano un groviglio di rametti nudi dai quali spuntano i viticci (sono i lunghi riccioli che usano per aggrapparsi a qualsiasi cosa trovano sulla loro strada).
Il bello di questi rampicanti è che sono molto flessibili e, una volta che gli si da una forma, restano così.
E sono proprio questi che io ho utilizzato per preparare i fermatovaglioli.
Armata di una forbice sono andata a raccogliere le parti più sottili di questi rampicanti ancora nudi e, una volta a casa, li ho tagliati nella misura adatta (circa 50 cm) e li ho girati delicatamente e infine fermati intrecciando all’interno le due estremità.
Li ho passati sotto l’acqua tiepida per togliere eventuali residui di polvere e li ho infilati nel collo di una bottiglia per farli asciugare.
Eccoli pronti in tutta la loro bellezza e semplicità. Basta poi un filo di verde e il gioco è fatto! Io avevo in casa una piantina di origano ed ho usato questa ma va benissimo anche il rosmarino, un fiore o altro. Dipende dalla stagione e dalla tavola.
Possono essere usati per fermare i tovaglioli di carta di tavole rustiche come anche in tavole ben più importanti.
Lo scorso anno ho preparato una tavola natalizia per ospiti Sudafricani in un B&B ed ho usato come ferma menù sempre questi rampicanti intrecciati ma appiattiti e più grandi.
Se avete la fortuna di vivere in mezzo alla natura, là troverete il miglior materiale per abbellire le vostre tavole...

fermatovaglioli originali

mise en place

fermatovaglioli fai da te

briciole di sapori

8 commenti

  1. Ultimamente sto vedendo cose meravigliose su questo blog. Tavole davvero molto interessanti, grazie per le idee che condivide.
    Buanasera da Giulia di Grezzana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Giulia e grazie per i graditi complimenti. Sono felicissima che le mie tavole stiano riscuotendo tanto interesse. È una mia grande passione scoperta da non molto tempo.
      Sicuramente ne pubblicherò altre e spero di migliorarmi sempre.
      Grazie e buona serata. Lorena

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Simo, la semplicità vince sempre... Un abbraccio, Lorena

      Elimina
  3. Adoro le tue "mise en place"
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verbena grazie, che piacere! Buona serata, Lorena

      Elimina
  4. Risposte
    1. Più country di così... Grazie e buona serata Gufetta

      Elimina

Professional Blog Designs by pipdig