Orate allo Zenzero





- 1 orata a testa
- zenzero in polvere
- semi di finocchio
- sale e pepe

Non squamare le orate, tagliare solo le pinnette laterali, praticare tre tagli su un solo fianco (i tagli devono essere profondi fino a sentire il coltello fermarsi contro alla spina centrale), risciacquare per togliere eventuali squame entrate nelle incisioni.
Preparare in una terrina, dello zenzero in polvere (fresco è eccessivamente aromatico e rischia di coprire il delicato sapore del pesce), dei semi di finocchio, sale e pepe. Ovviamente regolarsi in base a quante orate si preparano.
Inserire nei tagli praticati e nella pancia del pesce, il composto di aromi (senza eccedere).
Ora, si possono avvolgere senza nessun altro condimento nella stagnola e cuocerle su una griglia oppure ungere una pirofila, posizionare il pesce ed irrorare con dell'olio precedentemente miscelato con vino bianco ed infornare.
Io preferisco nella stagnola in quanto non vengono dispersi i sapori.
A cottura ultimata, servire con un filo d'olio extravergine a crudo.
Una raccomandazione, non cuocere mai il pesce più del dovuto perché diventa asciutto e stopposo.
Accompagno spesso questo piatto con delle carotine con semi di coriandolo.

Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig