sabato 15 febbraio 2014

Italia - Spagna. Polenta taragna con funghi e riccioli croccanti di Pata negra

Italia - Spagna... No, non stiamo parlando di una partita di calcio ma di un piatto italiano, preparato  con un prodotto tipico valtellinese come la polenta taragna e arricchito da un prodotto tipico della gastronomia spagnola: il prosciutto iberico "Pata Negra", conosciuto in tutto il mondo per l'eccellente gusto e qualità.
 

La preparazione di questo piatto è davvero facile, anche per chi non ha molta dimestichezza in cucina, ma vi assicuro che il risultato è eccellente.

 

 
 
Per 4 persone:
- 300 gr di polenta taragna (io ho usato quella tradizionale ma c'è anche quella rapida che cuoce in 5 minuti)
- 1 kg di funghi misti (anche surgelati)
- burro
- 2 spicchi di aglio
- sale e pepe
- 80 gr di fette di Pata negra
 
Cuocere la polenta taragna (senza formaggio) lasciandola abbastanza morbida.
Riempire delle piccole pirofile da forno fino a metà con polenta calda quindi ungere, con burro o olio, la base di una ciotola di vetro in misura idonea a questo uso (una ciotola per ogni pirofila). Appoggiare la ciotola sulla polenta e fare una leggera pressione fino a far arrivare la polenta pari al bordo della pirofila (come da fotografia).
 

Lasciare in posa e, nel frattempo, sciogliere una noce di burro e un pò di grasso di Pata negra in una larga padella quindi versarvi i funghi precedentemente puliti o anche surgelati, gli spicchi di aglio infilzati con uno stuzzicadenti (altrimenti quando andranno eliminati non si riusciranno ad individuare tra i funghi), il sale e pepe.
Mescolare e fare cuocere qualche minuto per far perdere l'acqua ai funghi.
Tagliare a striscioline, larghe circa 2 cm, le fette di Pata negra. Tenere a parte 16 striscioline e tutto il resto aggiungerlo nella padella con i funghi.
 
 
Mescolare e fare cuocere ancora qualche minuto.
Nel frattempo accendere il forno alla massima temperatura.
A questo punto è possibile togliere le ciotole di vetro dalle pirofile roteandole delicatamente facendo attenzione a non rompere la polenta.
 
 
Riempire ora il solco nella polenta con i funghi e sopra ad ognuna mettere quattro striscioline di Pata negra.
Infornare per circa 5/7 minuti per fare dorare il bordo della polenta e rendere croccanti i riccioli di Pata negra.
Servire subito.
 
Devo ringraziare l'Azienda I love Pata Negra di Córdoba per aver portato nella mia cucina un prodotto tanto pregiato e l'avermi così dato la possibilità di creare delle ricette particolari e dal risultato garantito oppure, ed è la cosa che preferisco, di gustarlo affettato al momento accompagnato a fette di pane per non alterarne l'eccellente sapore.
Per chi non si sentisse "pronto" all'esperienza del taglio a mano di questo prosciutto, sul sito dell'Azienda viene venduto anche affettato.

 

12 commenti:

  1. Ma che splendida idea questi "piattini" di polenta! Grazie mille del suggerimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, questa è solo una delle tante possibili varianti con queste basi di polenta.
      Buonissima! Ciao e buona settimana.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Si Simo, ERA una bontà... Spazzolata via tutta nel giro di 15 minuti. Ciao.

      Elimina
  3. Uno spettacolo di ricetta. Complimenti e Buona Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manoela, il massimo risultato con "poche mosse". Buona settimana.

      Elimina
  4. Ehh beh, questo piatto parla da solo!!! Che insieme di meravigliosi sapori...... Bravissima Lorena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica sei gentilissima, si è un insieme ben abbinato e il risultato è davvero gustosissimo.
      Ti auguro buona settimana.

      Elimina
  5. mmmm meraviglioso!!! adoro la polenta taragna!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Flavia la adoro. Così come in questo post o abbinata a formaggi o selvaggina e anche con il latte caldo con la colazione.
      A presto, Lorena

      Elimina
  6. Sono cercando ricette con prosciutto pata negra e questa ricetta mi è piaciuto molto! Grazie

    RispondiElimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...