venerdì 7 marzo 2014

Coniglio saporito al Brandy e profumo di cannella

Dopo mesi e mesi di nuvole, acqua e umidità finalmente vediamo il sole. Un sole nitido e tiepido e quella sensazione di rinascita e strana euforia che si prova ogni inizio primavera.
La voglia improvvisa di stare all'aperto  il più possibile per goderci quella luce che quasi non ricordavamo più.
Quindi è un peccato stare troppo chiusi in cucina quando si può invece andare a passeggio...
Vi propongo allora un secondo veloce, giusto il tempo di cottura,  ma davvero speciale.
Il coniglio l'ho assaggiato in tutti i modi e in tutte le salse ma questa è la versione che più mi è piaciuta in assoluto.
Tenero, saporito e con un appena percepibile gusto di cannella. Anche a mio marito, che ama più i sapori tradizionali, è piaciuto tantissimo.
L'ho abbinato a semplici carciofi al prezzemolo.
Vi consiglio davvero di provarlo!

 



Per 4 persone:
- coniglio a pezzi di circa 1 kg
- trito di carota, sedano e cipolla (io utilizzo il mio preparato di verdure)
- 1 foglia di alloro
- cannella in polvere
- rosmarino
- 2 spicchi di aglio
- 1 bicchierino di Brandy
- sale
- olio e.v.o.

- 1 litro di latte (facoltativo)

Mettere il coniglio in una ciotola capiente con un litro di latte e lasciarlo a bagno tutta la notte in frigorifero. Estrarlo circa un'ora prima di cucinarlo ed eliminare il latte.
Con questo accorgimento la carne rimarrà molto più morbida e dolce ma, ovviamente, questa fase si può anche saltare.

 
In una larga padella fare appassire in olio extra vergine di oliva un trito di carota, sedano e cipolla (io utilizzo il mio comodissimo preparato di verdure) e gli spicchi di aglio (infilzati in uno stuzzicadenti in modo di riuscire a scorgerli velocemente quando andranno tolti).
 
 
Aggiungere i pezzi di coniglio, spruzzarli con metà del Brandy e, a fuoco vivace, farli scottare prima da una parte poi dall'altra.
Ora aggiungere la foglia di alloro, il rosmarino, il sale, la punta di un cucchiaino di cannella e un bicchiere di acqua tiepida.

 
Lasciare cuocere, con il coperchio leggermente scostato, a fuoco medio per circa 40 minuti girandolo di tanto in tanto e senza farlo asciugare troppo, aggiungendo quando è necessario mezzo bicchiere di acqua tiepida.
A questo punto spruzzare ancora con il restante Brandy e, nel giro di qualche minuto, fare ben dorare il coniglio da entrambe le parti facendo attenzione a non far bruciare l'intingolo con le verdurine.
Servire ben caldo.
 
Questo piatto gustoso e saporito l'ho abbinato ad un Teroldego Rotaliano D.O.C. Petramontis. Uno degli ottimi vini Trentini di produzione Villa Corniole.
 

2 commenti:

  1. Mi sembra davvero gustoso. Tutti ingredienti che mi piacciono tantissimo, lo farò.
    Ti faccio i complimenti per le ricette che pubblichi, anche io sono sposata e di tempo ne ho poco ma ho un marito che gli piace mangiare e allora devo cercare di unire il poco tempo al buon risultato e finora ti ho copiato varie ricette che abbiamo apprezzato.
    Grazie da Luana di Orzinuovi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luana, ti ringrazio moltissimo per i complimenti. Hai compreso in pieno il mio intento, proporre dei piatti un po' diversi dal solito ma sempre facili o abbastanza facili e, soprattutto, con preparazioni in tempi accettabili.
      Ti aspetto ancora e ti auguro buona domenica. Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di Sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...