mercoledì 16 settembre 2015

Crostini toscani con funghi porcini... Per sentirmi ancora là

Buongiorno mondo. Eccomi, a malincuore, di ritorno dalla vacanza nella mia amata terra toscana.
Come sempre, quando torno da questa meravigliosa regione, vivo dei giorni di grande malinconia pensando ai posti che ho dovuto lasciare. Alle verdi colline, coltivate a vigneti e uliveti, dai colori morbidi e vellutati. Belle in qualsiasi ora del giorno, con il sole o con la pioggia.
La mattina presto poi, quando rimane intrappolata tra le colline quella leggera nebbiolina, è uno spettacolo paradisiaco. Forse la Toscana è conosciuta in tutto il mondo proprio con queste immagini.
Questa volta mi trovavo proprio al confine tra Arezzo e Siena, perciò anche le mete culturali da vedere erano davvero tante.
Ogni volta penso di aver visto il meglio ma mi accorgo che c'è sempre di più...
L'ultimo giorno, prima di partire, ero a pranzo con mio marito in una trattoria all'aperto ed ho visto passare un uomo anziano con un cestino. Essendo abbastanza curiosa mi sono chiesta cosa ci fosse dentro...
Quest'uomo, vedendo che lo guardavo con insistenza, ha girato il cestino verso di me per soddisfare la mia curiosità e, meraviglia, aveva il cestino pieno di funghi porcini. Mi sono avvicinata a lui e subito ho sentito il profumo arrivare dal cestino; li aveva raccolti la mattina stessa.
Gli ho chiesto se me ne vendeva qualcuno e, fortunatamente, ha acconsentito.
Quando vado in vacanza, mi porto sempre dietro il frigorifero portatile con i ghiaccioli quindi ho potuto conservarli durante il viaggio di rientro.
Una volta tornata a casa li ho subito puliti, tagliati e congelati mentre due li ho usati freschi per preparare questi buonissimi crostini.

funghi porcini
 
 briciole di sapori
 
funghi porcini

 

Per 2 persone:
- 4 fette di pane toscano sciocco (oppure pane casereccio)
- 2 funghi porcini freschi non molto grossi
- 1 spicchio di aglio (facoltativo)
- prezzemolo
- 1 pomodorino secco
- pepe
- olio e.v.o.
 
Tostare leggermente le fette di pane.
Pulire bene i funghi porcini tagliando la base ed eliminando con uno straccio la terra (non andrebbero lavati ma io una passata veloce sotto l'acqua la faccio, poi li asciugo bene).
Con l'attrezzo per affettare il tartufo, molto delicatamente affettare sottilmente i funghi porcini.
Se piace, strofinare appena lo spicchio di aglio sulle fette di pane tostato quindi distribuire i funghi porcini, dei piccolissimi pezzetti di pomodorino secco, il prezzemolo tritato, una leggera macinata di pepe e irrorare con abbondante olio extra vergine di oliva toscano.
Per non coprire la dolcezza del fungo non ho usato sale.
 
Più che mai indicato per arricchire di sapore questi crostini, un olio extra vergine di oliva toscano Chianti classico, prodotto dall'Azienda agricola Talente.
 

 

4 commenti:

  1. Che buoni Lorena!
    Anch'io vorrei trovarmi volentieri li....
    E' sempre bello leggere i tuoi racconti toscani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana, sarà che parlo tanto volentieri di quella magnifica regione... Questi crostini sono facilissimi e davvero particolari. Un abbraccione, Lorena

      Elimina
  2. Che piacere leggere questo post! e che fortuna a trovare dei porcni così, sicuramente li hai usati al megliio. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Emanuela, quando parlo della mia Toscana devo stare attenta a non lasciarmi troppo andare altrimenti non finisco più... Ho visto ben due signori anziani che tornavano con i loro ricchi bottini nel cestino.
      Crostini delicati e davvero ottimi. Un buonissimo w.e., Lorena

      Elimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di Sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...