Sottopiatti di rametti con viticci

Eccomi qua, con una nuova idea di facilissima realizzazione per rendere uniche le nostre tavole.
In precedenza vi avevo dimostrato come realizzare dei fermatovaglioli semplicemente arrotolando dei rametti di rampicanti con i viticci (quei riccioli tipici delle piante rampicanti che servono loro per aggrapparsi ai muri ecc.).
Poi mi sono detta, ma perché limitarsi ai fermatovaglioli? Sono quindi andata in campagna a raccogliere questi rametti (la raccolta va fatta quando sui rametti non sono presenti le foglie, quindi in autunno/inverno o inizio primavera e devono essere lunghi almeno 1 metro e mezzo) ed ho provato a realizzare dei sottopiatti, anche se poi non sono proprio dei sottopiatti ma fanno solo da contorno.
Una volta a casa, li ho arrotolati su se stessi tre o quattro volte (calcolando il diametro di un piatto piano) infine fermati intrecciando all’interno le due estremità e fermate con un giro di filo di rame sottile.
Il bello di questi rampicanti è che sono molto flessibili e, una volta che gli si da una forma, restano così.
Per la prima volta, dopo averli realizzati, li ho utilizzati per questa mise en place. Il risultato mi è molto, molto piaciuto.

sottopiatti di paglia

sottopiatti fai da te

sottopiatti di giunco

Semplicemente così…

sottopiatti fai da te

sottopiatti fai da te

2 commenti

Professional Blog Designs by pipdig