domenica 19 maggio 2013

Spaghetti al sugo di salsiccia e pistilli di zafferano bio

Oggi, per la prima volta, ho utilizzato per questa ricetta i pistilli di zafferano bio fornitomi dall'Agriturismo Sant'Egle in Toscana.
Questa ricetta richiede di mettere lo zafferano in mezzo bicchiere di vino bianco e, abituata ad usare lo zafferano in bustina acquistato al supermercato, mi sono accorta che i pistilli non hanno tinto il vino bianco del tipico color ocra/arancione ma lo hanno fatto diventare appena un poco più giallo/oro.  Ho pensato: forse ne ho messo troppo poco; ma, quando ho provato ad annusare, ho sentito un profumo molto intenso di zafferano. Un profumo buonissimo.
I pochi pistilli utilizzati hanno dato molto più gusto e profumo di un'intera bustina e, pensate, il profumo continuava a sentirsi anche quando ho messo i piatti vuoti in lavastoviglie.
Una novità che ho trovato veramente valida.  
 
 


Per 4/5 persone:
- per la quantità di pasta regolarsi in base alle proprie abitudini
   (io ho utilizzato 400 gr di spaghetti)
- 800 gr di polpa di pomodoro (2 lattine)
- 300 gr di salsiccia
- sale
- un pizzico di zucchero
- peperoncino in polvere
- 1 cipolla piccola
- olio e.v.o.

- mezzo bicchiere di vino bianco
- pochi pistilli di zafferano bio

Preparare un normale sugo di pomodoro facendo soffriggere, possibilmente in un tegame in terracotta, una cipolla tagliata sottile in poco olio extra vergine di oliva (va tenuto conto che la salsiccia è già abbastanza grassa). Versare quindi le due latte di pomodoro a pezzettoni, un pizzico di zucchero per togliere l'acidità, il sale e il peperoncino.
Mescolare bene e fare cuocere per cinque minuti dopodiché aggiungere la salsiccia a pezzetti.
 

Lasciare cuocere per circa mezz'ora.
Nel frattempo in una ciotolina versare il vino bianco secco e i pistilli di zafferano bio.


Fare cuocere gli spaghetti e, quando sono quasi cotti, scolarli quindi rimetterli nella stessa pentola (con fuoco acceso) e subito versarvi il vino bianco con lo zafferano mescolando fino a completo assorbimento. A questo punto aggiungere il sugo con la salsiccia.
Servire con un'abbondante spolverata di formaggio grattugiato.  
 
Ringrazio i titolari dell'Agriturismo Sant'Egle per avermi dato la possibilità di conoscere un prodotto di qualità superiore.
 

3 commenti:

  1. Bella bella questa ricetta! Lo zafferano è una delle mie passioni :))
    Passa anche da me se ti va :)

    RispondiElimina
  2. La pasta mi piace in tutti i modi, ma questa con pomodori, salsiccia e zafferano mi sembra superba! Vedo che anche tu metti lo zucchero nel pomodoro; io non ne ho mai sentito il bisogno, e se proprio è un po' acido (ma il pomodoro è sempre acido, anche in piena estate) lo mangio lo stesso così com'è. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Anch'io preferisco utilizzare i pistilli perchè sono molto + intensi sia come sapore che come profumo (infatti ho postato giusto giusto oggi una ricetta con tale ingrediente!)...il tuo primo è altamente invitante e con le temperatura di oggi anche molto azzeccato ^_*
    Buona serata cara <3
    la zia Consu

    RispondiElimina

Vi ringrazio di aver visitato Briciole di sapori e spero verrete ancora a trovarmi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...