Translate

giovedì 10 luglio 2014

Pane "sciocco"... Il pane Toscano senza sale

Io amo i gusti saporiti e, sinceramente, l'idea di un pane senza sale non mi attirava per nulla.
Avendo recentemente fatto le vacanze in Val d'Orcia, nella provincia di Siena, ho avuto modo di assaggiare questo pane chiamato "sciocco".  Servito in tutti i ristoranti e venduto in ogni panetteria.
Ho dovuto ricredermi. Pensavo fosse completamente insapore e invece ha un suo gusto piacevole e particolare.
E' senza sale ma non insipido poiché la speciale lievitazione, così detta naturale, di cui si avvale il pane toscano (la madre acida) la cui fermentazione alcolica promossa dai lieviti e quella lattica legata ai batteri lattici, caratterizzano il pane per il particolare aroma e sapore.
La caratteristica di questo pane toscano, così come anche quello umbro, lo rende famoso in tutto il mondo.
La spiegazione di questo pane senza sale sta nella tradizione della stessa cucina toscana dai sapori robusti e ricca di salumi molto saporiti.

pane sciocco

Questo pane non salato costituisce l’ingrediente ideale per accompagnare e realizzare altri piatti tipici come ad esempio la Ribollita o la Pappa al pomodoro.
Una leggenda farebbe risalire l’usanza del pane "sciocco" ad un evento storico.
Sembra infatti che la tradizione di non utilizzare il sale sia collocabile attorno al 1.100; un periodo di forte rivalità tra Pisa e Firenze. Nel corso di questi scontri, i pisani decisero di bloccare il commercio del sale con Firenze, privandola così dei rifornimenti per costringere la città alla resa.
I fiorentini però non deposero le armi, scegliendo piuttosto di preparare il pane senza l’utilizzo del sale.
Secondo un’altra versione invece, questa tradizione ha a che fare con l’elevato costo che l’ingrediente aveva in epoca medioevale.
Il 25 marzo 2016 il pane toscano ha ottenuto il marchio D.O.P., la Denominazione di Origine Protetta.
Qui la ricetta di come preparo io il pane toscano.

4 commenti:

  1. E come non darti torto ^_^ Grazie x questa dedica al nostro pane ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Consuelo, cosa dirti. Mi sono innamorata della Toscana... pane compreso.
      L'hai notato???
      Un abbraccio, Lorena

      Elimina
  2. io sono abituata al pane "sciocco", l'ho sempre mangiato sciocco vivendo a Firenze.
    tu lo devi provare con gli affettati.... sentirai che storia!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, che fortuna... di Firenze! Zone fantastiche.
      L'ho provato non solo con i salumi ma con moooolto altro ancora e mi è proprio piaciuto.
      A presto e ti auguro buon fine settimana, Lorena

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...